Lilliana Comes

Figlia d’arte, grazie al padre scultore, incisore e miniaturista, intraprende il suo viaggio nel mondo delle arti visive.
Sin dai primi passi artistici, una istintiva vocazione figurativa motiva la scelta degli studi specialistici: si diploma all’Istituto d’Arte Palizzi di Napoli ed è allieva dello scultore Lelio Gelli e del pittore Enrico Cajati.
Numerose sono le sue mostre sia collettive che personali. Le sue opere sono state esposte a Copenaghen, Berlino, Berna, Londra e, con il ciclo “Mediterranean”, all’ “International Boat Show” di Qingdao (Cina); ha collaborato con la Domus Artis Gallery (in esclusiva dal 2009 al 2011, con sede Napoli, Londra); è stata ospite ad Arte Padova e Arte Genova raccogliendo consenso di pubblico e catturando l’attenzione e l’interesse di numerosi collezionisti nazionali ed internazionali.
Nel 2012 riceve il Premio per la Carriera Artistica, conferito dalla Regione Lazio, e nel 2013 nell’ambito del Congresso Internazionale di Psicologia di Comunità” Beyond the Crisis”,di cui cura il manifesto, viene invitata alla Fondazione Mediterraneo con la personale ” Le Donne d’Europa” .Nello 2014  partecipa con Cervino Edizioni d’Arte al progetto “Arte Dubai” e ad “An Art Search” di Londra 2015.
Illustratrice in campo editoriale,ha curato numerose immagini di copertina ed illustrazioni per libri e riviste, ricordiamo le illustrazioni per l’articolo di Panorama “Migrazione minorile in Egitto ” e per l’articolo giornalistico in collaborazione con i fotografi Nicolino Sapio e Walter Scappini. con i quali ha realizzato nel 2014, il progetto editoriale “A vent’anni dal genocidio ruandese”, pubblicato da Cronache Internazionali.
Nell’agosto 2015, l’artista partenopea è protagonista della Fashion for Art “Benetton wears Lilliana Comes”, prima Start up artistica sulle eccellenze italiane con il brand Benetton su Moda, Arte e Cultura (Mostra Evento Benetton a Fiuggi Terme) a cura di Giuseppe Giulio.
Nell’ aprile del 2016 viene invitata a Perugia con il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Perugia, nella prestigiosa sede di Torre Strozzi Centro d’Arte con la personale “Voices in the Moonlight – Parole di Donne”, in occasione della mostra alla cortese attenzione di Mario Pirovano , la sua Pinkart ha avuto modo di conoscere Dario Fo.
Le sue opere sono presenti in numerosi cataloghi e collezioni pubbliche e private.
Attualmente i suoi testi critici sono curati dallo storico dell’arte Prof. Angelo Calabrese.

Suoi post, articoli ed interviste sono diffusi su: Rai Cultura ,Donna Moderna,Cronache Internazionali, il Mattino, Repubblica, il Messaggero, Panorama, Vanity Fair, Arte.it, Adnokronos, Onu Italia, Cosmopolitan, Musei Online.


Works of Lilliana Comes


Contacts

Free Number
800 090 114
Address
CONTEMPLY SRL - Parco della Marinella snc, Campi Bisenzio – Firenze – P.IVA 06623130488

Thank you for sending us your request, you will be contacted shortly.

View address on the map