Michele Zappino

Michele Zappino nasce il 21 febbraio 1949 a Zungri (Vibo Valentia), un piccolo paese prevalentemente contadino, situato sull'altopiano del Poro.

Il suo percorso formativo risulta interessante. L'Artista studia presso l'Istituto d'Arte di Vibo Valentia, dove dimostra da subito una forte propensione artistica.

Conseguito il diploma, il Prof. Lumino e il Prof. Reginaldo D'Agostino impressionati dal talento precoce consigliano Zappino di iscriversi all'Accademia delle Belle Arti.

Zappino si trasferisce quindi a Milano e nella città segue a Brera i corsi di scultura di Francesco Messina, dimostrando una forte capacità artistica.

Milano risulta essere, per il giovane artista, città ricca d'arte, culturalmente attiva, piena di continui stimoli per le sue ricerche figurative.

Nel Giugno del 1971, a soli ventidue anni, consegue il diploma.

Gran parte della sua vita è dedicata all'insegnamento: nel 1972 per meriti artistici, sotto lo sprone del prof. Enrico Manfrine, entra come docente di scultura ai corsi serali di Brera, rimanendovi fino al 1990; nello stesso anno viene trasferito ai corsi diurni dell'Accademia, mantenendo l'incarico sino al 2008.

Artista impegnato nel campo della sperimentazione scultorea, lavora con tenacia e intraprendenza, organizzando importanti mostre sia a livello nazionale che internazionale, con consensi positivi da parte della critica.

Gli giungono importanti commissioni di arte sacra e monumentale: il S. Ciriaco, busto in bronzo a Buonvicino (Cosenza), i Portali in bronzo della Cattedrale di Mileto (Vibo Va­lentia) per il Giubileo 2000, i Monumenti a Padre Pio a Vibo Valentia e a Tropea (Vibo Va­lentia), i Monumenti di San Francesco di Paola, Paola (Cosenza), la Stele in onore di Madre Teresa di Calcutta e Papa Giovanni Paolo II, Zungri (Vibo Valentia).

Tra le opere dell'artista ricordiamo peraltro: il Monumento alla Pace a S. Mango D'Aquino (Catanzaro), il Monumento all'Emigrante e alla Pace a Zungri (Vibo Valentia), il Monumento di Sandro Pertini Nereto (Te).

A queste commissioni affianca una produzione di sculture di atelier: le Ballerine, Le Ragazze, gli Amanti, i Ritratti, le Professioni, i Cavalli in lotta o in corsa.

Numerosi i premi ricevuti dall'artista tra i quali ricordiamo: nel 2006 - premio Cassio D'Oro, Paola (Cs); nel 2007 - premio Follare D'Oro, Mileto (VV); nel 2007 Riconoscimento alla carriera, Zungri (Vv).

Continua a dedicarsi instancabilmente alla scultura con vigoroso entusiasmo.


Works of Michele Zappino


Contacts

Free Number
800 090 114
Address
CONTEMPLY SRL - Parco della Marinella snc, Campi Bisenzio – Firenze – P.IVA 06623130488

Thank you for sending us your request, you will be contacted shortly.

View address on the map